Le cause del calo del desiderio e della libido sessuale sono molteplici: cause fisiche e psicologiche

Cause calo del desiderio sessuale

Quella del calo del desiderio è una disfunzione sessuale piuttosto comune tra le donne: secondo una recente indagine è emerso che quasi il 40% della popolazione femminile accusa una perdita di interesse nei confronti dell'attività sessuale, anche nel caso di rapporti con il proprio partner, con una minore libido sessuale che può diventare causa di destabilizzazione nel rapporto di coppia.

Sintomi del calo della libido sessuale.La prima forma di manifestazione del calo del desiderio sessuale è una diminuzione delle risposte, da parte del corpo, a stimoli che prima portavano ad una attivazione sessuale maggiore. Massaggi, carezze, baci ed altre forme di stimolazione, seppur continuino in molti casi ad essere piacevoli, non riescono più a essere ugualmente eccitanti e carichi di sensualità.

Nel corso della vita è normale incontrare dei periodi nei quali il calo della libido sessuale si manifesta: specialmente in fasi della vita cariche di tensione emotiva, la destabilizzazione psocofisica può essere prodotta da fattori anche lontani dalla sfera sessuale, come ad esempio nel caso di problemi di coppia, a livello lavorativo o extralavorativo. In questi casi, spesso le donne non considerano prioritari quei segnali che sono invece sintomo di un disagio spesso profondo.

Il problema sorge quando questo calo del desiderio si protrae per un lasso temporale piuttosto prolungato e porta la donna ad allontanarsi dal proprio partner ed isolarsi- se in un rapporto di coppia- o più in generale a perdere l'interesse verso contatti di natura sessuale e a riscontrare una notevole difficoltà nel raggiungimento dell'orgasmo. In molti casi, è possibile registrare un rifiuto quasi totale di ogni tipo di contatto sensuale, .

Quali sono le cause che portano ad un calo del desiderio?

Le cause del calo della libido sessuale sono molteplici e non facilmente isolabili, in quanto differenti fattori possono sovrapporsi ed agire contemporaneamente. È possibile, comunque, suddividere le cause in due gruppi: cause fisiche e cause psicologiche/sociali. Le cause fisiche del calo del desiderio sono principalmente:

  • secchezza vaginale;
  • diabete;
  • ipertensione arteriosa;
  • malattie endocrine ipofisarie e tiroidee;
  • cancro;
  • malattie epatiche e degenerative.

A questi fattori vanno aggiunte altre cause non patologiche, come il parto e la menopausa, che comportano un cambiamento del delicato equilibrio ormonale femminile.

Le cause del calo del desiderio possono essere fisiche e/o psicologiche.In aggiunta a tali cause, alcuni farmaci possono incidere considerevolmente sul fisico, determinando cosi un calo del desiderio, seppur temporaneo e reversibile: antipsicotici, barbiturici, antidepressivi (clonidina, beta bloccanti), diuretici (spironoloattone), alcuni preparati ormonali, antifungini (ketoconanzolo). Inoltre anch alcuni interventi chirurgici possono avere un impatto negativo sulla libido sessuale e sul desiderio di un contatto fisico.

Nonostante le cause fisiche spieghino un numero consistente di casi, le cause del calo del desiderio più frequenti sono quelle psicologiche/sociali. A loro volta le cause psicologiche possono essere raggruppate in due sottocategorie: cause attinenti alla sfera personale e quelle riguardanti la vita di coppia.

La prima tipologia di cause sono:

  • depressione;
  • stress;
  • ansia;
  • traumi sessuali;
  • drammi familiari;
  • educazione ed abitudini;
  • uso di alcool e/o sostanze stupefacenti;
  • condizioni sociali ed economiche.

Il calo della libido sessuale determinato da queste cause può essere di durata temporanea o prolungata; nel secondo caso, è consigliato fare ricorso ad un medico il quale può trovare la soluzione alla tramite delle visite specialistiche.

Le cause relazionali spiegano molti casi del calo sia della libido sessuale che del desiderio sessuale.Accanto alle cause di tipo personale, come detto, ci sono quelle derivanti dal rapporto di coppia. Uno dei motivi principali che portano ad un calo della libido sessuale è la routine coniugale , ovvero l'abitudine ad avere repporti sessuali ripetitivi con il proprio partner. In questi casi l’amplesso rischia di trasformarsi in una sorta di procedura standardizzata, che non dà spazio a nuove idee e fantasie.

Anche la mancanza di una buona comunicazione e fiducia reciproca nella coppia possono portare ad un minore interesse verso la sessualità. Se i partner sono chiusi in se stessi e non esprimono le proprie sensazioni ed i propri sentimenti, sia positivi che negativi, il raffreddamento del rapporto può passare anche attraverso ad una fisicità più distaccata: discussioni irrisolte e litigi continui non fanno desiderare di certo un contatto fisico.

Le cause del calo della libido sessuale, come si è visto, sono molteplici e di varia natura; piacerefemminile.it suggerisce due tipologie di rimedio per la cura del calo del desiderio: prodotti naturali e suggerimenti cognitivo-comportamentalicognitivo-comportamentali, che si concentrano sulla donna e/o la coppia nel suo insieme.